Campagna di Crowdfunding

Campagna di crowdfunding Eppela

Pagina Steam

Steam

Facebook

Pagina Facebook

Ciao a tutti! Se siete qui è perchè il nostro progetto vi incuriosisce! Lasciateci raccontare cos'è The Way of Life!

Mountain View

The Way of life nasce durante la Global Game Jam 2014, un hackathon di 2 giorni, in cui si sviluppano prototipi di videogiochi, sulla base di un teme suggerito. Durante quella Jam il tema era "Non vediamo le cose per come sono, ma le vediamo per come siamo!".
Da qui è nato il concept del nostro gioco, far rivevere al giocatore le stesse esperienze di vita dal punto di vista di 3 personaggi di età differente: un bambino, un adulto e un anziano.

Mountain View

Le esperienze che vogliamo raccontare sono le più svariate, si passa da un litigio, a un sogno, fino a toccare anche temi più impegnativi come morte e amore. Il punto forte del gioco, è che ogni esperienza sarà raccontata attraverso meccaniche di gameplay differenti.

Mountain View

Dopo la Jam abbiamo pubblicato il prototipo su steam, e in pochissimo tempo è stato scaricato da più di 500.000 persone, ricevendo più di 5000 recensioni di cui l'80% positive. Attualmente è disponibile la versione free, dove potrete provare il prototipo di alcune esperienze. Se il progetto vi ha incuriosito provatelo qui e non avrete più dubbi!

Mountain View

Sviluppare un videogioco è fantastico, ma anche costoso. Per arrivare fino a questo punto dello sviluppo, abbiamo usato tutte le nostre risorse, lavorando al meglio delle nostre possibilità. Per completarlo ci serve il vostro aiuto.
Più fondi riusciremo a raccogliere, maggiori saranno le features che riusciremo ad inserire. Ecco i nostri stretch goal:

Mountain View

Mountain View

Mountain View


Ce l'abbiamo fatta ragazzi! Abbiamo raggiunto il primo goal (10000 euro). Per tutte le informazioni e gli update riguardo il nostro gioco, metti mi piace alla pagina Facebook!

Mountain View

Per la prima volta una campagna di crowdfunding per lo sviluppo di un videogame prevede la game art derivata dallo stesso impianto artistico come sostegno alla sua realizzazione. Sempre maggior importanza, infatti, ha nel piano economico di un videogame la parte culturale-artistica che i titolari danno al progetto; è un dato mondiale in crescita.

Game Art Gallery ® è un progetto iniziato nel 2008 per far dialogare i videogame con i beni culturali e posizionare le arti che compongono il medium interattivo nel panorama delle arti contemporanee. L’idea è nata nella testa e nelle attività di due critici e curatori d’arte storici, Luca traini e Debora Ferrari, che con la loro casa editrice hanno da allora iniziato a produrre limited edition da concept art, pixel art e arti digitali, portando i videogame alla Biennale di Venezia nel 2011, al LU.C.C.A. Center nel 2011, al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci DI Milano nel 2012, in Villa Bottini a Lucca nel 2014, all’Art Night di Venezia con Ca’ Foscari nel 2015, pubblicando prestigiosi libri sulle tematiche videoludiche.

Per The Way of Life, Game Art Gallery ® crea una serie di limited edition, logate, numerate e certificate, con i soggetti artistici creati dagli autori dell’art game, a un prezzo che permette l’accessibilità dell’arte contemporanea al sostenitore della campagna che vuole finanziarla. Il sostenitore diventa collezionista e la sua opera certificata crescerà di valore col tempo e avrà un’opera tangibile materiale, non solo digitale, come ricompensa.

Per questo, perché la nuova arte del XXI secolo, la Neoludica, sia una voce comune per tanti giovani artisti e sviluppatori, Game Art Gallery ® ha dato vita a uno slogan in tutte le lingue: L’ARTE è IN GIOCO!

Questo è un esempio del quadretto 15x15x2 delle ricompense da 100€ e 250€! ( l'art dei quadretti non è definitiva)

Mountain View


Mountain View